‪Santuario della Madonnina‬

تعليقات حول - ‪Santuario della Madonnina‬, ‪Verolengo‬

اكتب تعليقًا
المنطقة
العنوان
أفضل الأماكن القريبة
المطاعم
21 على بُعد 5 كيلومترات
معالم الجذب
45 على بُعد 10 كيلومترات

4.5
6 تعليقات
ممتاز
‪4‬
جيد جدًا
‪2‬
متوسط
‪0‬
سيئ
‪0‬
سيئ جدًا
‪0‬

Gianfranco F
‪Chivasso‬, إيطاليا74 مساهمة
بمفردك •
‪Questo è un sito storico di Verolengo
Da visitare almeno una volta nella vita ...peccato che non ci si possa sposare ‬
كُتب بتاريخ 20 أغسطس 2018
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.

804marco
تورين, إيطاليا3,338 مساهمة
زوجان •
‪Questo Santuario, costruito in stile neoclassico, è poco conosciuto ma vale la pena visitarlo per la sua composta tranquillità e il senso di pace che emana. La chiesa silenziosa porta alla preghiera. La storia ci racconta della grande fede di tutta la comunità di Verolengo che si adoperò per costruirlo. Nella piazzetta antistante vi è una via crucis e due fontanili miracolosi per gli occhi. Venite e pregate non ve ne pentirete!‬
كُتب بتاريخ 7 مايو 2017
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.

Gius-Anna-123
‪Moncalieri‬, إيطاليا3,876 مساهمة
زوجان •
‪Com'è bello cercare attrazioni poco conosciute su Trip e trovare recensioni ricche ed utilissime ; nella nostra visita abbiamo apprezzato l'enorme cupolone e le quattro gigantesche statue interne alternate ad altrettanto grandi colonne ; molto bella l'abside con decorazioni e colori tendenti all'azzurro ; originale l'altare con due begli altarini lavorati, alti sui lati.‬
كُتب بتاريخ 25 أبريل 2017
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.

Roberto F
7,751 مساهمة
بمفردك •
‪Bellissimo Santuario consacrato al culto nel 1861.
Molto belli i dipinti e la galleria degli ex voto.
Merita una visita‬
كُتب بتاريخ 29 مارس 2017
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.

Rulph
‪Rivoli‬, إيطاليا104 مساهمات
زوجان •
‪Per puro caso del destino,mi trovavo a Verolengo e vidi l'insegna dellaBasilica.
Andai e la trovai con grande stupore aperta .
Il luogo e'pregno di spiritualità ,la Basilica e' carica di energie positive, ci si raccoglie facilmente In preghiera introspettiva.
La storia del racconto della costruzione ,legato alla Madonna e ' egregiamente spiegato nella recensione precedente, la cosa che mi ha lasciato stupito, e' che narra del miracolo di Don Bracco, ed io sono Giuseppe Bracco.
Una sosta ben ripagata dal luogo non luogo, ma rifugio dell'anima, alla ricerca di un po' di luce, per ritrovare la via.‬
كُتب بتاريخ 4 مارس 2017
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.

icab01
‪Ivrea‬, إيطاليا3,684 مساهمة
بمفردك •
‪Nell'anno 1609 Don Giovanni Bracco, sacerdote di Verolengo, stava percorrendo a cavallo la strada per Crescentino. Di colpo il cavallo s'impennò e si diede ad una corsa pazza. Colto di sorpresa il sacerdote fu sbalzato dalla sella e cadde. Impigliatosi con un piede nella staffa, venne violentemente trascinato a lungo dall'animale imbizzarrito. Don Bracco si rivolse alla Beata Vergine implorandone l'aiuto. Ed ecco che il cavallo si ferma di colpo in località Veuchio. Il sacerdote, miracolato, quando si rialzò si rese conto d’essere salvo e riconoscente per la grazia ricevuta, all'indomani dell'accaduto, fece erigere un pilone sul quale fece dipingere la Beata. Don Bracco si recò spesso a pregare e ringraziare riconoscente la Madonna al Pilone. Nei giorni di festa un gruppo di fedeli, dopo la recitazione del Vespro, iniziò a ritrovarsi ai piedi del Pilone della Madonnina di Veuchio raccogliendosi insieme al sacerdote per la recita delle litanie. Questa pia pratica si radicò così tanto tra i fedeli che sempre più numerosi si riunivano attorno al pilone, al punto che proseguì anche dopo la morte di don Bracco. Tra i fedeli vi era anche un mendicante. Per sopravvivere, chiedeva l'elemosina affidandosi al buon cuore dei pellegrini. Costui era conosciuto come Pietro delle Crocciole: era storpio e poteva reggersi in piedi solo con l'ausilio di due stampelle. Si era trasferito a Verolengo da quando aveva saputo che tra i pellegrini della Madonnina di Veuchio si erano registrate delle guarigioni prodigiose. Un giorno mentre pregava, si sentì formicolare le gambe malate che progressivamente si rinvigorirono tanto da consentirgli di reggersi in piedi. Abbandonate le stampelle, le appese al Pilone e si prostrò a ringraziare la Madonna circondato dai fedeli attoniti che, ben conoscendolo da tempo, non riuscivano a capacitarsi dell'accaduto. Diffusasi la notizia si scatenò l'entusiasmo attorno al Pilone della Madonnina e questo attrasse un numero enorme di pellegrini. Qualche tempo dopo, l' 8 settembre 1690 giorno della festa della Natività della Madonna, due bambine di sette anni, Maddalena Bracco e Agata Peretti, accompagnate dalle rispettive madri, erano andate a pregare. Ad un certo punto cominciarono ad agitarsi urlando alle madri che vedevano una gran signora che stava girando intorno al pilone. Vennero bruscamente zittite e non credute. Così pure avvenne nelle due domeniche successive. Ma al ripetersi delle apparizioni e dopo opportune verifiche, non fu più possibile ignorare l'accaduto. Le apparizioni della Madonna e le guarigioni miracolose si andavano ripetendo; queste notizie attirarono folle di pellegrini da ogni parte: dal Monferrato, da Acqui, Alessandria e Chieri. Dalla Valle d'Aosta e persino dalla Svizzera. Vennero raccolte offerte sempre più generose tanto da poter accantonare somme consistenti. Ci si rese conto che ormai era necessario disporre di una chiesa per accogliere i fedeli, ma una chiesa grande che potesse contenere almeno 500 persone. La costruzione fu iniziata nel 1698 ed i lavori procedettero molto celermente: il Pilone venne trasportato sull'altare ed il 25 marzo dell'anno successivo fu celebrata la prima messa. Passarono gli anni ed Il flusso di fedeli continuò ad incrementarsi tant'è che con gli anni si avvertì la necessità di avere un santuario più capiente. Un architetto venne incaricato di predisporre un progetto per un tempio più vasto, più grandioso e capace di contenere 3000 persone e il 13 giugno 1775 venne posta la prima pietra. Il cantiere della nuova costruzione fu realizzato intorno alla chiesa già esistente avendo cura di lasciarla intatta e funzionale. Ben presto i lavori appena iniziati vennero interrotti, in parte a causa della morte dei generosi benefattori, i conti Verulfo, ma ancor più per gli stravolgimenti politici e militari che sconvolsero tutta l'Europa a seguito della Rivoluzione Francese. Napoleone Bonaparte ordinò la confisca con successiva vendita dei beni religiosi, e questo avvenne anche a Verolengo. Successivamente alle sconfitte di Napoleone ed alla sua morte (1821), si ricominciò a pensare al completamento del Santuario. Nel 1834 Don Francesco Umberto di Chivasso, Parroco di Verolengo, riavviò i lavori. L’opera terminò nel 1847.‬
كُتب بتاريخ 6 يناير 2017
يعبر هذا التعليق عن الرأي الشخصي لأحد أعضاء Tripadvisor ولا يعبر عن رأي شركة Tripadvisor LLC. يجري Tripadvisor عمليات تحقق حول التعليقات.
هل هناك أي شيء مفقود أو غير دقيق؟
اقترح تعديلات لتحسين ما نعرضه.
تحسين هذا الإدراج